Ultima assemblea soci per il presidente Mauro Praturlon: il suo bilancio di 9 anni alla guida di Coop Casarsa

Scadenza di mandato per Mauro Praturlon, che terminerà a fine maggio il suo incarico di presidente di Coop Casarsa: non più rielegibile, lascia dopo 9 anni una realtà solida, attenta a territori e comunità, cresciuta di dimensioni tanto da essere la maggiore cooperativa di consumo tra quelle con centro direzionale in Friuli Venezia Giulia. Il tutto facendo fronte alla sfide poste dalla pandemia e della concorrenza, sempre tenendo fede alle radici mutualistiche.

Nelle assemblee elettive dei soci in programma il 24 maggio a Faedis (per i soci della provincia di Udine), il 26 maggio a Francenigo (soci provincia di Treviso) e il 29 maggio a Casarsa (per quelli della provincia di Pordenone) Praturlon porterà all’ordine del giorno – insieme al resto del consiglio di amministrazione in scadenza – i dati del 2021, che hanno visto la compagine sociale superare per la prima volta i 17 mila soci mentre il fatturato si consolida su oltre 29 milioni di euro.

“Per me – spiega Mauro Praturlon – è stato un grande onore poter servire i nostri soci lungo i miei tre mandati triennali, in cui ho puntato a far crescere e consolidare la cooperativa in un’ottica di sostenibilità economica e di mantenimento degli impegni mutualistici. Non abbiamo mai fatto il classico passo più lungo della gamba, diventando un punto di riferimento per tanti consumatori. E questo risultato, ottenuto in collaborazione con il vicepresidente Cesare Giavi e il consiglio di amministrazione, i direttori Stefano Cesarin e Piergiorgio Franzon e tutti i dipendenti, è quello che più mi soddisfa. Come ho ricordato in occasione del centenario dalla costituzione nel 2019, passaggio fondamentale della storia della cooperativa che ho potuto vivere come presidente, le nostre radici sono solide nel territorio e ogni giorno portiamo qualità a convenienza a soci e consumatori nella loro spesa quotidiana, sostenendo al contempo con donazioni e sponsorizzazioni associazioni, scuole e i più bisognosi”.

Nel corso della presidenza di Praturlon Coop Casarsa si è ampliata fino ad arrivare a 15 punti vendita, compresi quelli di Faedis, San Quirino e Marsure di Aviano. Questi tre rappresentanola risposta della cooperativa casarsese a uno dei periodi più duri per la cooperazione di consumo del Friuli Venezia Giulia, ovvero quello della chiusura di Coop Carniche e Coop Operaie. “A Faedis, San Quirino e Marsure – aggiunge Praturlon – c’erano altrettante comunità che, a causa della conclusione della gestione di Carniche e Operaie, rischiavano di rimanere senza un punto vendita per la spesa di prossimità. Grazie al nostro impegno questo servizio è stato salvaguardato, come anche i livelli occupazionali. È stato uno dei traguardi più importanti di questi anni, insieme a quello della gestione della pandemia scoppiata nella primavera 2020. Proprio in quei frangenti drammatici, in cui l’impossibilità per le persone di uscire dal proprio Comune ha fatto riscoprire l’importanza dei negozi di vicinato, grazie all’impegno di tutta la nostra struttura a partire dai nostri dipendenti, siamo riusciti a garantire il servizio dei beni di prima necessità alla popolazione, destinando anche dei buoni spesa con oltre 30 mila euro di fondi della cooperativa per le persone più bisognose”.

Ora c’è la sfida delle tensioni economiche legate alla guerra d’Ucraina, tra aumento dei costi dell’energia e delle materie prime, ma il presidente uscente invita a guardare al futuro con fiducia. “Lascio – conclude – una cooperativa solida nel proprio patrimonio e nella propria rete vendita. Gli interventi di ristrutturazione nei punti vendita di questi anni hanno permesso di renderli sempre più performanti anche sul fronte dei consumi energetici mentre stiamo tutelando i consumatori non aumentando i prezzi dei beni di prima necessità. Il nuovo consiglio di amministrazione troverà una cooperativa che guarda al futuro, forte della sua tradizione che procede spedita dal 1919”.

Questo il programma delle assemblee soci. Martedì 24 maggio a Faedis (per i soci della provincia du Udine) nella sala consiliare alle 19.30. Giovedì 26 maggio a Francenigo (soci provincia di Treviso) nella sala parrocchiale alle 19.30. Domenica 29 maggio a Casarsa (per quelli della provincia di Pordenone) al teatro comunale Pasolini alle 10.30. All’ordine del giorno oltre al bilancio 2021 anche il rinnovo delle cariche sociali, con la nomina di 11 consiglieri per il triennio 2022-2024. Il nuovo consiglio d’amministrazione eleggerà poi al suo interno nei giorni successivi il nuovo presidente.

I punti vendita di Coop Casarsa si trovano a Casarsa, San Giovanni, Fiume Veneto, Cordovado, San Martino al Tagliamento, Lestans, San Quirino, Marsure, Pravisdomini e Azzano Decimo in provincia di Pordenone, a Goricizza, Porpetto, Ruda e Faedis in provincia di Udine e a in provincia di Treviso a Francenigo.