Bilancio 2022 approvato – Consegnata donazione al Banco Alimentare FVG

L’assemblea dei soci di Coop Casarsa ha approvato – nelle assemblee di Faedis (per i soci della provincia di Udine), Francenigo (per quelli della provincia di Treviso) e di Casarsa della Delizia (provincia di Pordenone) – il bilancio 2022, segnato dall’aumento dei costi energetici. L’occasione è stata utile anche per rimarcare l’impegno sociale della cooperativa fondata nel 1919, visto che durante l’assemblea di Casarsa è stata consegnata una donazione di 3 mila euro al Banco alimentare del Friuli Venezia Giulia per la sua attività a favore dei più bisognosi. Non solo: nel corso dell’anno Coop Casarsa ha “girato” 3 milioni di euro in convenienza ai propri clienti.

“Il bilancio – ha spiegato la presidente Sabrina Francescutti – sostanzialmente sarebbe stato chiuso in pareggio se non ci fossero stati i costi energetici davvero impattanti sui conti. Ma siamo una cooperativa solida, che ha una struttura capace di reggere l’urto e guardare al futuro, dove già stiamo studiando l’installazione di nuovi impianti fotovoltaici mentre per quanto riguarda i frigoriferi abbiamo già investito in modelli di nuova generazione, dai consumi energetici minori”.

Il patrimonio della cooperativa rimane solido e il numero dei soci è salito a 18 mila, confermando l’attrattività delle offerte che sono loro destinate.

“In più – ha ricordato la vicepresidente Patrizia Mander – tra sponsorizzazioni, contributi e omaggi ad associazioni ed erogazioni liberali abbiamo donato alle comunità in cui siamo attivi 25 mila euro”. Inoltre il citato assegno attraverso la raccolta punti dei soci, integrata dalla stessa cooperativa, consegnato al referente di Pordenone del Banco alimentare FVG Luciano Moro (Banco scelto anche quest’anno vista la sua dimensione regionale che copre tutti i territori serviti dai punti vendita Coop Casarsa).

Il direttore Stefano Cesarin nell’analisi merceologica ha evidenziato come visti i tempi segnati dall’inflazione, le famiglie stiano scegliendo meno prodotti freschi, come quelli delle pescherie e del reparto ortofrutta, mentre sono aumentate le vendite di pane e pasticceria e prodotti farmaceutici senza ricetta, con invece stabili le vendite di latticini e salumi. “Ha sempre più appeal il prodotto a marchio Coop – ha concluso – e nel 2023 ne aumenteremo i prodotti disponibili, calcolando inoltre che gli investimenti in campo energetico, anche attraverso la riduzione dei consumi, con l’estate inizieranno a dare i primi risultati per quanto riguarda i risparmi”.

I soci hanno anche approvato una surroga nel consiglio d’amministrazione: al posto del dimissionario Paolo Alberti, ringraziato per il suo impegno, è subentrato Antonio Pisani.

Presenti nelle varie assemblee per il collegio sindacale il presidente Alberto Sandrin e i membri Patrizio Taiariol e Antonio Cancellieri. Segretaria delle assemblee Lorena Bertoia.

Hanno portato i saluti istituzionali il vicesindaco di Casarsa della Delizia Ermes Spagnol, il presidente di Confcooperative Pordenone Luigi Piccoli e la presidente di Legacoop Fvg Michela Vogrig. A Faedis è intervenuto lodando l’impegnò di Coop Casarsa per la comunità il presidente di Coop Faedis Armando Armellini e il vicesindaco Luciano Palmieri.