Azzano Decimo: eventi per la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne

Prosegue la vicinanza di Coop Casarsa alla comunità di Azzano Decimo dopo che, dallo scorso gennaio, la cooperativa (che è la più grande tra quelle di consumo con centro direzionale in Friuli Venezia Giulia) ha preso in gestione il punto vendita azzanese di via Verdi. Infatti oltre a sostenere la nuova rassegna di prosa del teatro comunale Mascherini, Coop Casarsa è vicino al proprio gruppo soci di Azzano Decimo nel progetto “Vietato calpestare i sogni” in occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle Donne, progetto che ha anche il patrocinio del Comune di Azzano Decimo e la collaborazione della Banda di Tiezzo 2003 diretta da Giovanni Vettore. 

Lungo tutta questa settimana a partire da giovedì 25 novembre saranno ospitate nel punto vendita delle installazioni per dire no alla violenza sulle donne, installazioni che venerdì 26 novembre si terranno anche al citato teatro Mascherini. 

Il progetto culminerà sabato 27 novembre alle ore 15.45 dentro e nello spazio attorno al punto vendita in un Flash Mob di sensibilizzazione della Banda di Tiezzo 2003. Inoltre sarà svelata la targa sulle panchine rosse, colore simbolo di questa giornata, alla presenza delle autorità locali. 

“Siamo lieti di essere al fianco della comunità di Azzano Decimo in questa giornata dal messaggio così importante – ha commentato il presidente di Coop Casarsa Mauro Praturlon -. Proseguiamo così un impegno iniziato nella prima parte del 2021, con la donazione da parte nostra di un bancale di materiale didattico all’Istituto comprensivo statale Novella Cantarutti e dell’accoglienza negli spazi del punto vendita, in occasione dell’8 marzo, degli elaborati degli studenti per il progetto Vietato calpestare i sogni”.

Nell’occasione, per la Giornata internazionale delle donne, era stata presentata l’installazione di fronte al punto vendita che, insieme ai disegni e ai pensieri realizzati da studentesse e insegnanti della scuola, attraverso una doppia fila di scarpe rosse, simbolo della lotta al femminicidio, aveva ricordato tutte le donne uccise nel 2020 e 2021 in Italia, compresa l’imprenditrice Agitu Ideo Gudeta. Contestualmente Coop Casarsa aveva donato mazzi di mimose, distribuiti dai soci azzanesi guidati nel progetto da Carmela Bagnato e Daniela Bellomo, alle clienti presenti nel punto vendita.