23.05.2019

ASSEMBLEA SOCI A CASARSA IL 26 MAGGIO

Una realtà pronta a compiere 100 anni: Coop Casarsa, nata giusto un secolo fa come spaccio di paese e ora gruppo con 14 punti vendita tra Friuli Venezia Giulia e Veneto, chiama per la consueta assemblea annuale i suoi 16 mila soci. Dopo gli appuntamenti di Porpetto (per i soci della provincia di Udine) e di Francenigo (per quella di Treviso) appuntamento conclusivo al ridotto del teatro Pasolini di Casarsa della Delizia domenica 26 maggio alle 10.

Oltre all'analisi dell'anno appena trascorso, l'assemblea sarà anche elettiva per il rinnovo di parte del consiglio d'amministrazione che, come da riforma della governance approvata nel 2012, avviene ogni tre anni, nonché verranno annunciati alcuni dei primi appuntamenti per la celebrazione del centenario, con un programma che si svilupperà principalmente nella seconda parte dell'anno (la data di costituzione della cooperativa è il 3 agosto).

Previsto un regalo "targato" centenario (una bottiglia di Prosecco Docg) e un rinfresco finale per i soci votanti.


"Dodici pionieri casarsesi nel 1919 ebbero il coraggio di dare vita alla nostra cooperativa e ora, un secolo dopo - ha dichiarato il presidente Mauro Praturlon - siamo in oltre 16 mila soci, non solo in Friuli ma anche nel vicino Veneto. Oggi come allora siamo sempre attenti a portare nei nostri 14 punti vendita ogni giorno, come faceva il primo spaccio aperto in piazza a Casarsa, la qualità unita alla convenienza, dando anche una mano alla vita della comunità tramite donazioni e collaborazioni con Comuni e associazioni dei paesi dove abbiamo i nostri punti vendita, pure attraverso l'attività del nostro Distretto soci. Per quanto riguarda le celebrazioni del centenario, nelle assemblee doneremo ai soci votanti un primo presente sul nostro secolo di vita, ovvero una bottiglia di Prosecco Docg in una confezione con il marchio ideato per i 100 anni della cooperativa".

Inoltre nel corso dell'assemblea casarsese sarà consegnato alle scuole del territorio materiali didattici donati dai soci e dalla cooperativa tramite l'iniziativa "Cari soci fate i buoni...scuola" e un assegno in aiuto alle attività a favore dei poveri del Banco alimentare del Friuli Venezia Giulia, grazie alla somma raccolta sempre dai soci e integrata dalla cooperativa tramite la raccolta dei punti spesa. 

ritorna alla sezione Notizie »